• 1 novembre visita artistica nelle chiese dalle 12.30 alle 16.30; Museo di Santo Stefano dalle 12 alle 16.30; Basilica dei Frari dalle 13 alle 18; chiesa di San Giovanni Elemosinario chiusa
  • Chiesa di San Giobbe A causa di importanti lavori di manutenzione la visita artistica è sospesa nella chiesa di San Giobbe.

Le chiese >  Chiesa di San Giacomo di Rialto
Sant'Antonio Abate

Autore: Girolamo Campagna
Secolo: XVI°
Gli oresi, di cui facevano parte orefici e gioiellieri, si insediarono nell’isola di Rialto a partire dal 5 luglio 1315.

Fra le cariche della Scuola erano previsti quattro decani, eleggibili solamente se residenti da almeno venti anni. Questi ricoprivano un ruolo piuttosto delicato: a loro infatti spettava la stima mensile dell’oro e dell’argento che venivano utilizzati nei laboratori e successivamente dovevano stabilire il valore delle opere prodotte. All’epoca veniva richiesto alla corporazione l’apposizione del marchio statale sulle opere a simbolo di garanzia. Era inoltre vietata in generale la lavorazione di oggetti di cristallo.

La scuola degli oresi era annoverata fra tra le più ricche della città, la loro attività era infatti molto remunerativa.
Dopo la cappella nella chiesa dei Santa Maria della Carità, la scuola degli oresi ottenne dal doge Marino Grimani e per concessione del pievano di San Giacomo di Rialto la possibilità di realizzare tra il 1601 e il 1605 un Altare nella chiesa suddetta.

Si tratta dello sfarzoso altare nella navata di sinistra dedicato a Sant’Antonio Abate costruito da Vincenzo Scamozzi (Vicenza 1548 – Venezia 1616) con statue di Girolamo Campagna (Verona 1549 - Venezia 1625).
Chorus - Associazione per le Chiese
del Patriarcato di Venezia

San Polo, 2986 - 30125 Venezia
tel +39 041 27 50 462
fax +39 041 27 50 494
P.Iva 03034040273
info@chorusvenezia.org