• 8 dicembre visita artistica nelle chiese dalle 12.30 alle 16.30; Museo di Santo Stefano dalle 12 alle 16.30; Basilica dei Frari dalle 13 alle 18; chiesa di San Giovanni Elemosinario chiusa
  • Chiesa di San Giobbe A causa di importanti lavori di manutenzione la visita artistica è sospesa nella chiesa di San Giobbe.

Le chiese >  Chiesa di San Sebastiano
La Vergine col Putto in gloria e SS Sebastiano, Pietro, Caterina e Francesco

Autore: Paolo Caliari detto il Veronese
Secolo: XVI°
DATA: 1562 ca.  COLLOCAZIONE: presbiterio (nella mappa n°11) MISURE: 420 x 230 cm  TECNICA: olio su tela

Nel 1565 il Veronese, così come attesta la fattura finale del 7 settembre, dipinge la pala dell’altare maggiore.

Quest’ultimo fu costruito, su progetto del Veronese, tra il 1559 e il 1561 da Salvatore Tagliapietre su commissione di Elisabetta Soranzo.

L’intero presbiterio doveva servire come cappella funeraria della famiglia Corner e fu, per volontà di Lise Soranzo, decorato architettonicamente (pavimento, banchi, nuova funzione illuminante delle finestre) dal Veronese che, in questo spazio, unì la sua tecnica di pittore d’architettura a quella di architetto.

Pur nel rispetto delle convenzioni iconografiche e compositive dettate dal genere pala d'altare, Veronese non ha rinunciato ad articolare una ponderata architettura gerarchica.

Il fulcro dello spazio è l'asse centarle che connette visivamente San Sebastiano e la Vergine Maria, assisa su un trono di nubi che poggia quasi materialmente sulle colonne, attributo di spettanza, assieme alle frecce, del giovane martire. A fare da piedistallo la pietra angolare sulla quale riposano le chiavi di Pietro, che a sua volta tiene la Bibbia in mano, ad evidenziare il ruolo cardinale della Chiesa nel martirio come Ecclesia triumphans.
Chorus - Associazione per le Chiese
del Patriarcato di Venezia

San Polo, 2986 - 30125 Venezia
tel +39 041 27 50 462
fax +39 041 27 50 494
P.Iva 03034040273
info@chorusvenezia.org