• 21 novembre in occasione della festività della Madonna della Salute le chiese di San Polo e Santa Maria del Giglio saranno aperte solo per la preghiera.
  • Chiesa di San Giobbe A causa di importanti lavori di manutenzione la visita artistica è sospesa nella chiesa di San Giobbe.

Le chiese >  Chiesa di Santa Maria dei Miracoli
Facciata

Autore: Pietro Lombardo
Secolo: XV°
DATA: 1480 COLLOCAZIONE: Cannaregio, campo Santa Maria dei Miracoli TECNICA: muratura MATERIALI: marmi

L’edificio è concepito come un tempio votivo e fu realizzato, nel 1480, da Pietro Lombardo, che, oltre al progetto costruttivo, curò anche la decorazione di esterno ed interno. Il complesso architettonico nasce a seguito della Madonna col Bambino, opera realizzata da Nicolò di Pietro su commissione, nel 1408, di Francesco Amadi. L’intensa devozione popolare per l’immagine, ritenuta miracolosa, determinò la necessità di erigere un tempio in cui l’opera trovasse adeguata collocazione. Il complesso di forma rettangolare si articola in un doppio ordine di lesene: quelle inferiori sono corinzie e reggono una trabeazione piana mentre quelle del secondo ordine sono ioniche e reggono archi; alla congiunzione tra questi sono presenti rilievi rappresentanti busti di Profeti entro clipei. Agli angoli della struttura sono invece collocati rilievi rappresentanti Angeli, mentre in facciata la Vergineannunciata e l’Arcangelo Gabriele. La facciata si conclude alla sommità con un grande arco a tutto sesto, ad intradosso dentellato, che riprende la cornice marcapiano alla sua base. L’ampio spazio è occupato da una grande apertura circolare, intorno alla quale si dispongono tre oculi minori. Alla sommità dell’arco è posta una statua raffigurante Dio Padre (1), accompagnata dai due Angeli(2) disposti alle estremità del cornicione. Nella lunetta del portale trova spazio una Madonna con putto, opera quattrocentesca di Giorgio Lascaris.Gli intercolumni della facciata, così come le murature esterne dell’intero vano, sono rivestiti da marmi policromi con figure geometriche di croci, tondi, ottagoni e piccoli rilievi, che la tradizione fa provenire dalla basilica di San Marco.
Chorus - Associazione per le Chiese
del Patriarcato di Venezia

San Polo, 2986 - 30125 Venezia
tel +39 041 27 50 462
fax +39 041 27 50 494
P.Iva 03034040273
info@chorusvenezia.org