• 21 novembre in occasione della festività della Madonna della Salute le chiese di San Polo e Santa Maria del Giglio saranno aperte solo per la preghiera.
  • Chiesa di San Giobbe A causa di importanti lavori di manutenzione la visita artistica è sospesa nella chiesa di San Giobbe.

Le chiese >  Chiesa di Santo Stefano
Altre opere presenti nella chiesa di Santo Stefano

Secolo: ante X°
AUTORE: Anonimo
TITOLO: Affreschi
DATA: XV secolo 
COLLOCAZIONE: pareti navata centrale - cleristorio e archi 
TECNICA: affresco

La decorazione della navata riprende il motivo a finti mattoni bianchi e rossi disposti per rivestimento marmoreo di palazzo Ducale. Alla sommità degli archi ogivali che scandiscono la navata, tra la decorazione a fogliami monocromi, sono raffigurati busti di santi agostiniani. Nelle figure rappresentate si distingue la collaborazione di almeno due distinti maestri legati all'ambito padovano della metà del Quattrocento, i cui caratteri stilistici sono ancora riconoscibili, nonostante l'estese ridipinture dovute all'intervento degli anni 1901-1910. In tale occasione, venne riscoperto e restaurato tutto il paramento affrescato della chiesa, scialbato nel primo Seicento.

***

AUTORE: Maestro Salvatore
TITOLO: Campana
DATA: 1417 
COLLOCAZIONE: navata destra - tra terzo e quarto altare
TECNICA: scultura 
MATERIALI: bronzo

***

AUTORE: Giovanni Buora (attr.) (1450-1513) TITOLO: Figura femminile
DATA: 1490 ca. 
COLLOCAZIONE: chiostro delle sculture 
TECNICA: scultura 
MATERIALI: marmo

***

AUTORE: Anonimo
TITOLO: Giovanna d' Arco
DATA: 2008 
COLLOCAZIONE: sagrestia maggiore 
TECNICA: scultura 
MATERIALI: bronzo

L'opera fu commissionata dalla famiglia, in memoria di monsignor Senigaglia, come testimonia la targa posta alla base della scultura.

***

AUTORE: Antonio Triva (1626 ca.-1669) (attr.)
TITOLO: Pietà
DATA: 1651- 65 
COLLOCAZIONE: sacrestia maggiore
TECNICA: olio su tela

***

AUTORE: Pier Luigi Sopelsa
TITOLO: Porte bronzee
DATA: 1985 
COLLOCAZIONE: navata sinistra
TECNICA: rilievo 
MATERIALI: bronzo

I battenti bronzei della porta che immette nel chiostro dell'ex-convento agostiniano, illustrano il mistero della salvezza dalla Creazione alla Pentecoste.

***

AUTORE: bottega dei Lombardo
TITOLO: Resti del portale d'accesso al coro
DATA: 1480 ca. 
COLLOCAZIONE: abside
TECNICA: scultura 

***

AUTORE: Jacopo Robusti detto il Tintoretto (1518-1594)
TITOLO: Resurrezione
DATA: 1565 ca. 
COLLOCAZIONE: sacrestia maggiore  
TECNICA: olio su tela

Il restauro del 1971 ha rivelato nel dipinto una qualità pittorica superiore al corrispondente particolare iconografico presente nella pala di san Cassiano (1565 ca.).

***

AUTORE: Antonio Triva (1626ca.-1669) (attr.)
TITOLO: Il cardinale Gregorio Petrochino da Montelparo DATA: 1651-65 
COLLOCAZIONE: sacrestia maggiore
TECNICA: olio su tela

Il dipinto mostra la citazione di un memento mori attribuibili anch'essi al Triva.


***

AUTORE: Ambito di Giovanni Antonio Comin
TITOLO: Salvatorino dormiente
DATA: primo quarto XVII secolo 
COLLOCAZIONE: chiostro delle sculture 
TECNICA: scultura 
MATERIALI: marmo

***

AUTORE: Gianmaria Mosca
TITOLO: San Giovanni Battista
DATA: 1524-26 ca. 
COLLOCAZIONE: chiostro delle sculture 
TECNICA: scultura 


***
AUTORE: Giovanni Buora (1450-1513)
TITOLO: San Paolo primo eremita
DATA: 1480 ca. 
COLLOCAZIONE: presbiterio - parete destra - 
TECNICA: scultura 
MATERIALI: pietra d'Istria

***

AUTORE: Giulio Del Moro (1555-1618)
TITOLO: San Pietro e San Marco
DATA: 1604-06 
COLLOCAZIONE: cappella del Santissimo - tabernacolo 
TECNICA: scultura 
MATERIALI: bronzo

***

AUTORE: bottega dei Lombardo
TITOLO: Santo Stefano
DATA: XVI secolo 
COLLOCAZIONE: presbiterio - trabeazione - 
TECNICA: scultura 
MATERIALI: pietra d'Istria

***

AUTORE: Anonimo
TITOLO: Soffitto
DATA: XV secolo 
COLLOCAZIONE: soffitto navata centrale: 
MATERIALI: legno dipinto

Il soffitto ligneo a carena di nave a sezione pentalobata, riccamente decorato a rosoni e dipinto, rappresenta uno dei rari esempi di copertura conservati integri a Venezia. Il modello riprende quello presente nella chiesa degli Eremitani a Padova e quello coevo della chiesa di San Giacomo dall'Orio. La cornice policroma venne forse aggiunta nel Cinquecento.

***

AUTORE: Antonio Canova (1757-1822)
TITOLO: Stele funeraria a Giovanni Falier
DATA: 1808 
COLLOCAZIONE: chiostro delle sculture
TECNICA: rilievo 
MATERIALI: marmo

La stele, omaggio dello scultore al committente delle sue prime opere, è datata da un'iscrizione al 1808, anche se molto probabilmente rimase nello studio romano di Canova fino alla sua morte. Da qui arrivò a Venezia, e quindi fu portata alla Villa Falier ai Pradazzi d'Asolo, per raggiungere la sua collocazione prevista, nel battistero di santo Stefano, solo nel 1957. La nuova collocazione nel chiostro delle sculture risale al restauro del 2005.

***






Chorus - Associazione per le Chiese
del Patriarcato di Venezia

San Polo, 2986 - 30125 Venezia
tel +39 041 27 50 462
fax +39 041 27 50 494
P.Iva 03034040273
info@chorusvenezia.org